L’ombra del Mes sul nuovo Governo – Domande ai deputati 5 stelle

Martedì, 30 Aprile, 2013
tema unione europea sempre più scottante

Nel suo discorso alle Camere il Presidente del Consiglio Letta ha ripercorso con diligente didascalia i temi urgenti del Paese. Molte questioni poste all’attenzione del suo intervento sono assolutamente condivisibili ma resta da sciogliere il nodo su come poter effettivamente dar seguito ai buoni propositi considerato che l’Italia non gode più di autonomia di Bilancio e con la modifica dell’art. 81 della Costituzione si è vincolata al “pareggio di Bilancio”. Dunque stando così le cose gli interventi propri sulla politica di sviluppo sono ridotti al minimo. Tutta la partita, si è affrettato a ribadire Letta, si gioca in Europa. E il risultato rischia di essere il male peggiore che può accaderci. Qualcuno infatti nell’ambiente ben informato di Bankitalia da dove proviene il neo Ministro dell’Economia Saccomanni, fa sapere che potremmo rivolgerci per avere risorse finanziarie fresche al Fondo “Salvastati” il quale è tutto tranne che la nostra salvezza. Allego qui per chi non lo conoscesse di che cosa si tratta, pregando di prendersi un po’ di tempo e pazienza per conoscere quello che un domani potrebbe essere la causa di guai ben peggiori di quelli che stiamo vivendo: http://www.leggioggi.it/allegati/testo-del-trattato-mes-meccanismo-europeo-di-stabilita/; Fatta questa precisazione risulta ancora più evidente che per l’Italia così come per gli altri Paesi europei sia assolutamente urgente ridiscutere il trattato di Lisbona sia in merito al ruolo della BCE (una Banca privata che acquista debito dagli Stati per dar loro moneta) sia in merito ai vincoli di Bilancio. Se questo non avviene, ogni altra iniziativa, che seppur sul piano emotivo rinfranca gli animi stremati da questo stato di malessere diffuso, non sortirà un autentico effetto a lunga durata. L’Italia è un Paese che ha dignità e forza economica e produttiva tale da potersi permettere di sostenere il suo Popolo senza dover chiedere aiuto a finanzieri che speculano e guadagnano da questo clima assurdo creato in buona parte artificialmente con la complicità di politici spesso ignoranti e poco coraggiosi. Ricordatevi che più il vostro bisogno è forte più sarete disposti a fare qualunque cosa per soddisfarlo, e allora anche qualche spicciolo di elemosina potrà essere sufficiente ad ipotecare per sempre il vostro futuro. Siate vigili, senza giudicare ma osservando e criticando costruttivamente chi non dimostra di fare gli effettivi interessi del Paese. Rivolgo un invito e la richiesta di un chiarimento ai Deputati e Senatori del Movimento 5 Stelle: perché in tutte le consultazioni al Quirinale, con la platea e la visibilità che avete avuto non avete MAI fatto cenno al tema della Sovranità Monetaria, del MES, e dei trattati di Lisbona? Attenti, perché il “diavolo” per distrarvi da ciò che è giusto può anche indurvi a pregare.

Armando Siri