Lega, al via la Scuola di Formazione Politica. Siri: "Unici a puntare sulla competenza"

Venerdì, 27 Ottobre, 2017

Parte domenica la terza edizione. Salvini: "L'obiettivo è formare persone che ambiscono a governare il Paese”. Tra i docenti della prima giornata Giulia Bongiorno, Stefano Bruno Galli, Giuseppe Valditara e il direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana

Da tempo s’individua nella mancanza di competenza il vulnus più grave dell’attuale classe politica italiana, spesso caratterizzata da un mix esiziale di impreparazione e improvvisazione. C’è chi pensa che l’unico requisito necessario per governare, in sostanza, sia l’onestà. Altri come Matteo Salvini ritengono che all’onestà debba accompagnarsi la competenza, perché i danni arrecati dagli incompetenti possono diventare irreparabili. 

In quest’ottica è nata la Scuola di Formazione Politica della Lega, coordinata da Armando Siri e giunta alla terza edizione. Domenica 29 ottobre parte il corso 2017-2018, con sede a Milano presso il centro congressi di Palazzo Castiglioni in corso Venezia 47: si comincia con il tema “Nascita ed evoluzione dello Stato moderno”. In cattedra, dopo il discorso inaugurale di Salvini, si alterneranno tra gli altri Stefano Bruno Galli (docente di Storia delle dottrine politiche all’Università degli studi di Milano), Giuseppe Valditara (docente di Diritto privato romano all’Università degli studi di Torino), l’avvocato e docente Giulia Bongiorno, il direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana, il vicepresidente dell’Istituto Piepoli Alessandro Amadori e Alessandro Bernasconi (docente di Diritto processuale penale all’Università di Brescia). 

L’obiettivo, ricorda il leader della Lega Matteo Salvini, è “formare persone che ambiscono a governare il Paese”. Il coordinatore Armando Siri spiega al Populista come il progetto sia unico nel suo genere all’interno del panorama politico italiano: “La Scuola di formazione politica della Lega non è un convegno, non è paragonabile alla Leopolda di Renzi per intenderci: si tratta dell’unica vera scuola di formazione politica attiva in Italia. Siamo i soli a proporre un modello formativo a tutto tondo, con 40 docenti universitari coinvolti, dispense e strumenti di approfondimento. Investiamo sulla formazione di una nuova classe dirigente, che è quello che gli altri non fanno”. Il programma prevede 6 giornate rivolte a 200 studenti selezionati e provenienti da ogni parte d’Italia. Come ebbe modo di dire l’ex direttore del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli, la scuola di formazione della Lega è “assolutamente lodevole: raro trovare nel panorama dei partiti italiani iniziative di questo tipo”. Le iscrizioni sono ancora aperte per gli ultimissimi posti disponibili: per maggiori informazioni è possibile consultare il sito “scuoladiformazionepolitica.it”.