L'irregolarità non può essere una risorsa.

Mercoledì, 9 Settembre, 2015

Venditori d'ombrelli, di borse, di fiori e di ogni altra varietà di merce si riversano quotidianamente nelle nostre città producendo una vera e propria economia parallela a cui lo Stato non chiede conto. Però se il commerciante non fa uno scontrino gli fa la multa o il piccolo artigiano non paga l'F24 gli manda Equitalia.
C'è qualcosa che non funziona in questo sistema o dirlo è l'ennesima forma di discriminazione. Ma a questo punto discriminazione nei confronti di chi?
L’immigrazione regolare e controllata è una risorsa positiva per il Paese. L’invasione irregolare e incontrollata di persone che finiscono ai margini delle strade o in mano alla criminalità organizzata NON può essere spacciata per una risorsa.